domenica 17 Ottobre 2021

Sun, il “maresciallo”

Dello stesso autore...

di PASQUALE LANDINETTI – Quando venne il momento di prendere un nuovo cucciolo da inserire nella nostra squadra chiesi a quello che è stato uno dei miei formatori, Vittorino Meneghetti, di consigliarmi una razza. Lui mi parlò dei labrador, che si stavano dimostrando degli ottimi soggetti da addestrare per la ricerca. Era il 1998.
Gira e rigira mi venne proposta una cucciolata di neri. Partii per Roma e qui trovai cinque peluche che erano stati allevati in maniera splendida da una coppia italo-americana. Fu una bella disputa, ma alla fine scelsi lui: Sun, anzi Midnight Sun.
Nero come la pece, lucido come un mocassino, pacioso come solo un cucciolo di Labrador può essere.
Poverino, non sapeva che vita lo aspettava! Poteva capitargli di finire un una famiglia tranquilla, di quelle che al massimo gli avrebbero chiesto di starsene buono buono in salotto a far compagnia alla nonna o ai bambini di casa…. e invece gli capitò di diventare il mio partner.

Sun arrivò e subito conquistò i tre cuccioli umani di casa. Fu immediatamente avviato al lungo percorso formativo dei cani da soccorso: socializzazione, educazione di base e addestramento specialistico composto dalla cosiddetta palestra (superamento degli ostacoli) e poi ricerche sia in macerie che superficie. Gli anni sono volati via uno dopo l’altro…
In ogni gruppo vi è sempre un “anziano” che prima o poi deve andare in pensione. Nei gruppi cinofili questo accade sia per i soci “umani” che per i “soci” a quattro zampe.
Viene il momento che, anche se lo spirito ti porta a fare il giovanotto, l’età e gli acciacchi si fanno sentire.
Nel nostro gruppo al cane più anziano attribuiamo l’appellativo di “maresciallo”, proprio come quei  Carabinieri di una volta che accumulavano anni e anni di servizio prima di potersi fregiare delle strisce da maresciallo.
Nel nostro gruppo in 25 anni di attività abbiamo avuto altri “marescialli”: Asta (una doberman) , Rudy (un quasi-pastore tedesco) e ora Sun.
Sun, che ha ormai raggiunto l’età della pensione e nella sua carriera ha partecipato a parecchi interventi.
Oltre ad essere operativo in macerie e superficie è stato preparato al soccorso in acqua, anche se qui non ha mai partecipato a interventi reali. D’estate si impegnava nel traino dei canottini e dei bambini che facevano a gara per farsi soccorrere dal pacioccone nero.

Ultimo intervento 11.07.2008 – Crollo di fabbricato a Napoli, ricerca eventuali sepolti

Il suo esordio avvenne  nel dicembre del 1998, con  l’intervento nel crollo avvenuto a Roma in via Di Vigna Jacobini: insieme alla squadra contribuì a segnalare ventisei vittime e a recuperare due superstiti, Alberto Viola  e Luciana Pompei.
A maggio dell’anno successivo (insieme al suo conduttore) fu calato a 36 metri di profondità in una cavità di Napoli, dove a seguito di uno sprofondamento era caduta una persona e non si riusciva a trovarla. Calmo e tranquillo come sempre, fece il suo lavoro e segnalò il posto dove i vigili poi trovarono e recuperarono la vittima
Nel mese di agosto del 1999 partecipò alla sua prima missione all’estero, lavorando per le operazioni di soccorso per il terremoto in Turchia. La seconda volta all’estero partecipò alla missione in India del 2001 (sorbendosi un volo diretto Parigi – Dhely di 18 ore filate).
In tutta la sua carriera ha partecipato a 35 operazioni di ricerca e soccorso, tra cui il camping “Le Giare di Soverato” nel 2000, il terremoto in Molise (2002) e da ultimo al terremoto in Abruzzo del 2009. Oltre alle persone trovate a Roma ha contribuito a trovare altri due dispersi e a segnalare le vittime in tutti gli interventi a cui ha partecipato.
Dopo l’Abruzzo ha partecipato ancora a qualche ricerca, ma ormai l’età si fa sentire… fa il suo lavoro ancora con entusiasmo, ma deve fermarsi a guardare il suo conduttore per essere indirizzato (il suo udito oramai è al lumicino…).
Talvolta viene al campo a fare il “maresciallo”; ombroso e cupo sta un po’ in disparte a godersi le giornate all’aperto e fa ancora la sua bella presenza se si deve fare una prova di obbedienza o una piccola ricerca.
Il suo conduttore lo guarda … e se da un lato ne è orgoglioso come sempre, dall’altro ogni volta si intristisce, pensando …
Ci piace credere che quando gli altri soci a quattro zampe si accucciano vicino a Sun, proprio come il vecchio maresciallo di Soldati, lui attacchi a raccontare di quella volta, tanto tempo fa…

Sun, oggi

Articolo precedenteTo click or not to click
Articolo successivoPerché un cane

Nella stessa categoria...

13 Commenti

  1. Non mi dire che Sun è volato via….il nostro Sun…nooo quanti ricordi bellissimi, chissà se dove è ora si ritrova con i vecchi cani del gruppo e magari sparlano dei loro conduttori..

  2. Ciao SUN, tutto il mio affetto oggi è rivolto a te…ho seguito i tuoi progressi da quando ero bambino, ho giocato con te da quando eri cucciolo, ho imparato insieme a te tante belle cose da trasmettere, ho visto nel tuo cuore una splendida voglia di tenerezza…mi / ci mancherai PICCOLO-GRANDE EROE ! ! ! Guardaci da lassù e veglia sui nostri errori…

  3. Per Rossana.
    Si, il labrador nero di cui ti ricordi è proprio lui. Passava l’estate sulla spiaggia di Acciaroli, anzi di Mezzatorre insieme al suo conduttore. Ora, con i suoi umani, và ancora in vacanza al mare su quella spiaggia. Ciao

  4. Sun….. Ma quando eri ggggiovane…. sei mai andato a fare il “bagnino” su una spiaggia del Cilento? Io ho un ricordo fantastico, di un labrador nero, che si chiamava Sun, sulla spiaggia di Acciaroli, che (per “fare esercizio”) ogni tanto veniva mandato a “salvare” qualcuno che faceva finta di annegare… Era un cane fantastico! Purtroppo poi non sono tornata per diversi anni lì, e non l’ho mai più visto

  5. 14 anni fa ero un “cucciolo d’uomo” e mi conquistò con uno sguardo…oggi sono un uomo e ancora mi emozionano i suoi sguardi e le attenzioni che mi riserva ad ogni rientro in casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

136,683FansMi piace
549FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Ti presento il cane
Condividi con un amico