venerdì 3 Luglio 2020

Un’ (altra) brutta esperienza con cani abbandonati e Polizia Municipale

Dello stesso autore...

Un’ (altra) brutta esperienza con cani abbandonati e Polizia Municipale

di MARGHERITA VILLANI - Vorrei raccontarvi la mia delirante esperienza di qualche giorno fa, con i miei sentiti "ringraziamenti" alla polizia municipale di Roma. Ecco...

randagio_stancodi MARGHERITA VILLANI – Vorrei raccontarvi la mia delirante esperienza di qualche giorno fa, con i miei sentiti “ringraziamenti” alla polizia municipale di Roma.
Ecco brevemente i fatti:  qualche mattina fa, alle 8,30, lascio mio figlio a scuola. Esco dal cortile e vedo entrare un meticcio di taglia medio-grande, forse un incrocio labrador-pitbull, sprovvisto di collare e stanco morto.
Lo avvicino e sembra tranquillo, si lascia accarezzare e si fa mettere al collo un collare (in realtà un nastrino di stoffa, ma non avevo altro).  E’ veramente un bel cane, ma sembra non stare bene, tanto che mi si accuccia vicino e si addormenta con la testa sulle mie gambe.
Ha i polpastrelli tutti rovinati, chissà quanto ha camminato, ogni tre passi si butta per terra e si addormenta… a quel punto decido di portarlo dal vet per vedere se ha il microchip (ovviamente assente) e farlo visitare.
Penso di portarmelo a casa, ma poi ragiono un attimo sul fatto che attualmente ho due gatti miei più tre in stallo, un bambino di sette anni e un cane di cui non conosco il carattere.
Passo ore a cercare qualcuno che potesse tenerlo almeno per qualche giorno, il tempo di qualche analisi più approfondita e magari un salto da un educatore… ma niente. Alla fine decido di chiamare i vigili, per farlo portare al canile ed eventualmente andarlo poi a riprendere là.

pol_romaI vigili mi rispondono che non sono tenuti ad intervenire, che faranno partire la segnalazione al canile e che io ho due alternative: aspettare insieme al cane, che però da quel momento è sotto la mia custodia (?) oppure, parole testuali: “Signora, ma il cane è aggressivo? Perché se sta in giro libero e giocondo, le conviene lasciarlo lì e andarsene“.
A quel punto mi sono incazzata a bestia, ho fatto presente che un cane libero è un pericolo non solo se è aggressivo, ma anche perché può provocare incidenti, lasciandoci la pelle lui e magari il motociclista che lo investe (risposta: “Eh vabbè, signò, mica possiamo stare appresso a tutto noi).
Ho insultato il vigile, poi ho chiesto il suo nome e questo  “signore” ha pensato bene di riattaccare.
A quel punto ho scovato il numero del canile, ho fatto la segnalazione e ho aspettato tre ore che arrivassero a prelevare il cane (poveracci, non è colpa loro, è che non hanno proprio i mezzi).
Morale della favola:  quelle che dovrebbero essere le forze dell’ordine, a tutela del cittadino, non solo non intervengono perché “troppo impegnati”  ma ti invitano anche a farti gli affari tuoi e girarti dall’altra parte, perché “Ma chi glielo fa fare de perde tempo appresso a un cane? Sa quante ore ci passa lì ad aspettare?
Da parte mia sto cercando di contattare i vet del canile per avere notizie del cane, però mi resta un profondissimo senso di schifo di fronte all’atteggiamente delle autorità.

Notizie degli ultimi giorni: sono riuscita a contattare il canile, sembra che il cane stia bene. Presto lo andrò a trovare, intanto mi sto dando da fare  per cercare di trovargli una famiglia.
Ho chiamato il comando di Polizia municipale di Roma, con l’intento di denunciare chi mi ha risposto al telefono per omissione di atti d’ufficio (i vigili sono tenuti eccome ad intervenire, quando si segnala la presenza di un cane abbandonato/randagio): mi è stato detto che è impossibile risalire a chi mi ha risposto quel giorno. Strano, vero?

Nella stessa categoria...

17 Commenti

  1. Salve,
    Stamattina io e il mio fidanzato abbiamo trovato un cane con collare, abbandonato o perso. Abbiamo subito fatto la denuncia ai vigili, che hanno chiamato la società convenzionata che è giunta sul posto per prelevare il cane. Stesso al momento ci hanno detto che era chippato e che avrei potuto chiamare la struttura per avere informazioni. Ora mi chiedo: é normale che ho chiamato e si rifiutano di darmi informazioni? Dicono che devo chiamare l’ASL domani mattina. Può darmi delucidazioni? Grazie.

  2. Purtroppo non so dirti chi fossero quelli della prima telefonata, perché mi ci ha messo in contatto il servizio info del comune e il vigile non si è identificato. Non metto in dubbio che ci siano anche brave persone, ma sia il comune che i vigili mi hanno detto di non essere tenuti ad intervenire.

  3. Cara Margherita, se fosse possibile, vorrei sapere in quale Municipio è successo il fatto e con quale Gruppo dei Vigili hai parlato. Anche se a qualcuno non sembrerà possibile, fra i vigili di Roma c’è anche molta gente seria e segnalare loro il fatto accaduto potrebbe aiutare ad evitare per il futuro storie come questa.

  4. Complimenti per il mazzo che ti sei fatta, ci fossero più persone come te questo sarebbe un mondo decisamente migliore.

    Per quanto riguarda le forze dell’ordine, non mi stupisco per nulla: fanno fatica a muovere il culo per un incidente (senza feriti) figuriamoci per quello che per loro è “solo un cane”.

  5. Brava Margherita.
    Comunque capisco la situazione.
    L’anno scorso mi sono trovata un cane che vagabondava di fronte a casa mia.
    Stavo uscendo a portar fuori il mio cane ed ho notato in fondo alla strada una donna che cercava di prenderlo.

    Morale: Il cane a quanto pare era uno di due cani, che era scappato tre giorni prima ad un signore che si era sentito male in strada mentre era a passeggio.
    La signora aveva riconosciuto il cane e stava cercando di prenderlo per portarlo in canile. (Questo, perchè a quanto pare il proprietario stava ancora in ospedale perchè aveva battuto la testa piuttosto malamente.)

    Il problema era che il cane era solo, spaventato e non si lasciava avvicinare.
    Chiedo alla signora se serve aiuto, cerco di avvicinare il cane scappato -che per la cronaca era anziano e non aggressivo. Solo spaventato.- facendomi aiutare dal mio cane, ma niente da fare.
    Dico alla signora “Provi a chiamare i carabinieri o la polizia. Che io sappia dovrebbero venire a dare un’occhiata.” poichè non conoscevamo il numero del canile.

    La signora ci prova. Le rispondono “Mi spiace signora, ma queste cose non rientrano nella nostra giurisdizione. Non siamo tenuti ad intervenire per un caso del genere.”

    Alla fine la signora è rimasta lì circa due/tre ore ad aspettare che quelli della ASL venissero a prendere il cane.
    Faccio notare che la centrale dei carabinieri si trova a cinque minuti di macchina da casa mia ed il canile si trova a dieci minuti di macchina da lì.

  6. Cosa fare in caso di ritrovamento di animale smarrito?- DAL SITO DELL’UDA di Roma (ora disattivato)….

    Bisogna avvicinarsi con cautela ed appurare che l’animale sia effettivamente smarrito (controllando ad esempio se porta un collare o una medaglietta identificativa).
    Una volta verificata l’effettiva condizione di animale smarrito, si deve denunciarne il ritrovamento presso una forza di Polizia (113) o al Servizio Veterinario ASL (attivo 24 ore su 24 ed obbligato ad intervenire, nei limiti della giurisdizione del Comune di Roma).
    L’animale deve quindi essere consegnato ad un canile, una struttura pubblica o privata convenzionata con Enti locali.
    Chi consegna il cane ad una struttura pubblica non accompagnato da regolare denuncia, ne diventa automaticamente il nuovo proprietario.

    questo dice la legge…purtroppo

  7. Sei stata grande, Margherita! inqualificabili sono quei mangiastipendio a ufo. Le tasse le paghiamo anche per dar loro da mangiare e soprattutto fare presenza sul posto di lavoro. Tutto torna.

  8. Cara Margherita hai fatto bene ad intervenire perché da quello che leggo il cane stava male ed era stremato! Brava!
    Ti suggerisco di sporgere una formale querela denuncia presso i carabinieri per omissione in atti d’ufficio. Infatti ognittelefonata o segnalazione imtervenuta viene registrata e tutto durante un turno prestabilito per ogni soggetto… che quindi si può ritrovare. Per legge sono obbligati ad intervenire chiamando anche la pet in time che per lo meno li porta in canile. Dove si trova il cane?

  9. Margherita se può consolarti la polizia municipale della mia città, durante un servizio in ambulanza per un TSO (trattamento sanitario obbligatorio), in cui loro dovrebbero essere la tutela di noi operatori sanitari, con paziente violento ci hanno risposto “E che dobbiamo entrare noi a rischiare?”…la museruola sarebbe servita a me. Se c’è questo menefreghismo con gli esseri umani, figuriamoci con i cani.

  10. Fai bella denuncia alla procura della repubblica… al massimo ci andranno di mezzo tutti coloro che erano in servizio quel giorno a quell’ora! Guarda come il tipo poi salta fuori!! Basta omertà e inadempienze!!!

  11. Tina non è affatto vero che non rischiano nulla …. se qualcuno avesse il coraggio di cominciare a fare denunce per “omissione di atti di ufficio” poi vedi, la prossima volta, come alzano le chiappe ….. qui dalle mie parti è successo che qualcuno abbia fatto una bella denuncia con esposto alla Procura della Republica….. ed oggi, a parte il fatto che nella mia città (Chieti) nel corpo dei Vigili c’è il “reparto cinofilo”, appena vengono chiamati vengono di corsa … o quasi!

  12. E’ molto simile a qualcosa che è successo anche a me, con il primo cane trovato ho commesso l’errore in buona fede di caricarmelo in macchina (eravamo su una provinciale a unica corsia, mezzanotte passata, era quasi dieci anni fa, non c’erano ancora tanti numeri da chiamare o almeno non li avevo) una volta a casa abbiamo chiamato polizia, canile, il veterinario di riferimento della ASL della zona (lo dico così magari si mettono una mano sulla coscienza), e fra tutte le risposte da scaricabarile, questa dell’ultimo signore è stata fantastica: “Ma lo lasciava lì ed eravamo tutti a posto”.
    Alla fine il cane dopo che è stato in stallo qui, la, su e giù, alla fine l’abbiamo adottato noi, è andata a meraviglia, è un cagnolino fantastico e ora invecchia tranquillo e beato con noi.
    Poi l’altra è stato con un pastore tedesco trovato sulla A4, abbiamo fermato la macchina e siamo rimasti lì con il cane sulla area di sosta, con tutti in numeri di riferimento che avevo nel telefono ho chiamato mezzo mondo, tutte le polizie: municipale, stradale, forestale, carabinieri, ASL, avrò speso 50 euro di telefonate e secondo voi è servito a qualcosa??? Dicevano mettilo in macchina e portalo a casa dopo lo portate in canile… eh nooo… questo è proprio il modo per farselo sbolognare, perché poi i canili non prendono i cani del primo tizio caio che passa, o almeno da me non hanno mai accettato e se con il primo alla fine mi ero rassegnata, mi dispiace, un pastore tedesco era assolutamente fuori dai miei programmi.
    Alla fine chiamando la nostra veterinaria, che ci conosceva, lei ci ha detto, portatelo qua e troviamo una soluzione e infatti, lei aveva il numero del canile e ce l’ha dato, abbiamo raccontato una balla dicendo di aver trovato il cane proprio lì, dentro il paese, quindi nella loro “giurisdizione” e con la garanzia della veterinaria siamo riusciti a farcelo portare via… una assurdità.
    Francamente, con le nuove norme si può prendere una multa se non ci si ferma per soccorrere un cane abbandonato, questi signori che categoricamente si rifiutano di fare il loro dovere, cosa rischiano, niente!

  13. Margherita tutto il mio plauso per quello che hai fatto…… bravissima…. anche perchè molti pelosoni possono salvarsi solo grazie all’interessamento spassionato di persone come te.
    Per quanto riguarda il comportamento dei vigili non è certo una novità.
    Il problema è che spessissimo le forze dell’ordine, non conoscono minimamente le leggi che riguardano il randagismo.
    Quello che però posso assicurarti è che se vuoi fare un’esposto alla Procura della Republica per “omissione d’atti d’ufficio” puoi farlo tranquillamente e vedrai che all’identificazione del Vigile ci si arriverà tranquillamente in quanto tutte le telefonate che arrivano a tutti i comandi di Polizia Municipale vengono registrate; inoltre il vigile che risponde al telefono non è il primo che capita (tra quelli che vanno a spasso per le stanze ed i corridoi del comando) ma un vigile che, quel giorno, aveva il compito di stare al centralino ed il cui nome risulta dalle schede di lavoro.
    Ultima precisazione : in caso di “cane vagante” le prime forze dell’ordine che devono intervenire, dietro segnalazione, sono quelle che hanno il “controllo del territorio” di dove si trova il cane ed in questo caso sono proprio i Vigili Urbani. Negli orari fuori ufficio sono i carabinieri e, nelle Autostrade e Strade Statali, la Polizia Stradale. Dopo il loro intervento dovranno chiamare il veterinario competente per territorio della ASL di zona (ce ne è sempre uno reperibile 24 ore al giorno) che a sua volta dovrà chiamare l’accalappiacani…….

    • Lo so bene… Non è che non possono rintracciare chi ha risposto, è che non hanno alcuna intenzione di farlo. Comunque domani andrò a trovare il cagnolo,vediamo come sta e se è già adottabile. Nel frattempo un grazie gigante a Valeria!

      • Brava che sei! Ti è andata bene comunque coi vigili, quando ho telefonato io, non solo mi hanno sbattuto giù il telefono, ma sono arrivati di corsa e non per intervenire dove dovevano, ma per denunciarmi perchè li avevo offesi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Cinofilia Googlesca 5

Ci sono tre cose, nella mia vita, che mi hanno fatto ridere così tanto da restare senza fiato.La prima è una scena...

Si può valutare un cane solo tramite video?

Oggi proverò a essere breve (BUM!) nell'illustrare un dubbio che spesso mi assale e che farei rientrare nella categoria "coerenza, dove sei?".Su...

Finalmente siamo ripartiti

Finalmente iniziamo a lasciarci alle spalle questo periodo difficile. Il virus non è sconfitto, è solo l’inizio di quello che speriamo sia...

Marketing, umiltà e senso della realtà

Ho sempre trovato opinabile andare a "romper le scatole" sui contenuti sponsorizzati di Facebook: è normale che un'inserzione venga fatta per attirare...

Sequestro de “I cuccioli di Carlotta”: VIP forse non così inconsapevoli e qualche tasto dolente

di DAVIDE BELTRAME - Si legge un po' ovunque del sequestro del sito de "I cuccioli di Carlotta", e del ruolo di...

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

134,818FansMi piace
560FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Condividi con un amico