bufala_statodi VALERIA ROSSI – E’ da ieri che mi vedo arrivare commenti all’articolo pubblicato da “Il giornale del Corriere” in cui si parla di un contributo annuale di 900 euro circa (per la precisione: 898,96!) a chi adotta un cane.
Sono andata di corsa a leggere e mi sono immediatamente schiantata dalle risate: si tratterebbe infatti di “un contributo a favore delle famiglie che presentano la richiesta con un nucleo di almeno due figli a carico e possiedono un cane di razza riconosciuto dalla FIC (Fédération Cynologique Internationale) o altro animale di compagnia riconosciuto dalla FAC (Federation Animalesque Internationale)“.
Tra i documenti da presentare, oltre alla dichiarazione dei redditi, ci sono “foto in alta risoluzione che ritraggono l’animale in situazioni domestiche e in buone condizioni emotive” e, ciliegina sulla torta:  “un campione delle feci e dell’urine dell’animale, che verranno tempestivamente utilizzate per fornire analisi dettagliate a comprova che sopravviverà almeno nell’anno solare dal momento in cui verrà ceduto l’assegno“.
E se  ancora non fosse sufficiente tutto questo, basterebbe sbirciare un attimo gli altri titoli pubblicati dal “Giornale del Corriere”  (alcuni esempi: “Obbligatorio il 20% di trans in Parlamento”,  “Scoperta l’ìdentità del Milite Ignoto”, “Europa: 1500 euro mensili per chiunque ospiti una ragazza ucraina”…) per capire quello che, peraltro, sta pure scritto a chiare lettere nel disclaimer a fondo pagina: “Giornale del Corriere è un sito satirico, e dunque alcuni gli articoli contenuti in esso sono inventati“.
Eppure… eppure, tra i vari messaggi divertiti o addirittura indignati (“non è giusto pubblicare bufale come questa!” Domanda: e perché mai?), me ne sono arrivati moltissimi speranzosi: “Ma è vero?” “Hai letto questa bellissima notizia?” e perfino uno che lamentava il “razzismo statale”, visto appunto che il contributo era dedicato a chi adottava animali con pedigree (sì, FIC o FAC: ahahahahah!!!).
Rassicuriamo dunque i preoccupati: è una palese, evidentissima, clamorosa BUFALA DOC.
E a chi se l’è bevuta, possiamo solo dedicare un MAVALAAA’!!! in perfetto stile Ghedini. Perché se lo meritano.
Oddio… forse anche lo Stato meriterebbe di ricevere qualche milione di vasetti contenenti cacche e pipì di cane: però, andiamo. Non si può essere così boccaloni!

Potrebbero interessarti anche...