lunedì , 20 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Varie >> Cani sul web >> Il video del cane che “insegna a saltare” alla bimba

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Il video del cane che “insegna a saltare” alla bimba

di VALERIA ROSSI – Io sarò anche polemica, ce l’avrò sempre con tutti eccetera eccetera… ma di fronte a certe letture non riesco a star zitta. La faccio corta: su youtube c’è un video che pare sia diventato virale e abbia ricevuto centinaia di migliaia di visite.
E’ un esempio abbastanza classico  (e triste) di cane che insegue le ombre: e la sua proprietaria, non capendo che il suo cane ha un problema comportamentale che potrebbe diventare anche serio, trova la cosa divertente (purtroppo è un equivoco abbastanza comune).
Sta di fatto che la signora scrive in calce al video: “Alexis is learning the jolly jumper. Day(kota) has a love for shadows. Put these two together and what do you get…”
E cioè: “Alexis sta imparando a usare il jolly jumper. Day(kota) ha una passione per le ombre. Mettete insieme le due cose ed ecco cosa otterrete…”
Il risultato è questo, che in effetti può anche far sorridere chi ignora la pericolosità di queste manie nel cane:

Bene, anzi male: su petsblog.it è stato riportato il video con una descrizione a dir poco surreale.
Già la prima riga scritta dalla mamma della bimba è stata tradotta così: “Alexis sta imparando a saltare sul jolly jumper e Day(kota) ama essere la sua ombra“… il che non è corretto. Ma questo sarebbe il meno.
La cosa che mi ha davvero irritato è che tutto l’articolo che segue è improntato al buonismo più sfegatato, con frasi come “visto che la piccola umana pare non capire bene come debba fare, allora Day le fa vedere come ci si comporta in questi casi e inizia a saltarle davanti, tra la gioia della piccola Alexis e, ammettiamolo, anche lo stupore da parte nostra che vediamo questo video così tenero e così particolare allo stesso tempo”. E ancora: “un video da vedere e rivedere perché, oltre a essere tenerissimo, contiene una profonda verità: il legame tra tutti gli esseri viventi non è un’invenzione di qualche filosofo, ma una realtà”.
Peccato che siano una realtà anche i disturbi ossessivo-compulsivi, e che “la passione per le ombre” spesso porti in quella direzione: ne abbiamo parlato qualche tempo fa, in questo articolo, sottolineando proprio il fatto che spesso i proprietari di questi cani sottovalutano il problema.
Invece la cosa è seria, perché i cani che si “fissano” sulle ombre, a lungo andare, diventano dei veri disadattati: non rispondono più ai richiami, non interagiscono più con gli umani né con i loro simili, a volte dimenticano perfino di mangiare, totalmente “persi” come sono nella loro mania ossessiva.
Ora, che l’autore dell’articolo su Petsblog non soltanto sottovaluti la cosa, ma inviti i suoi lettori a “vedere e rivedere più volte” questo video, leggendolo come la manifestazione di un tenero legame tra cane e bimba (quando appare evidente che il cane ignora completamente la piccola umana e che è attratto esclusivamente dall’ombra), è l’ennesima dimostrazione del fatto che la cultura cinofila, nel nostro Paese, continua drammaticamente a latitare (perfino sui blog dedicati espressamente agli animali).
In compenso imperversa un buonismo che a volte può diventare pericoloso, visto che un commento fuorviante come quello che è stato dedicato al video può far pensare che un problema decisamente serio sia invece una manifestazione innocua, addirittura divertente.
E a me queste cose fanno venire i brividi.

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo




Informazioni su Valeria Rossi

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). CI ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.




×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico