martedì , 21 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Umorismo >> Allevatori al telefono

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Allevatori al telefono

di FABIANA BUONCUORE E VALERIA ROSSI – Gli allevatori saranno anche un brutta razza sporca e cattiva che specula sulla pelle dei cani: però andrebbero santificati solo per il fatto che rispondono cortesemente al telefono a personaggi che non sapremmo bene come definire. E infatti non li definiamo: ci limitiamo a proporvi una piccola carrellata di telefonate ricevute in veste di allevatrici (per chi non lo sapesse: Valeria ha allevato  siberian husky in passato, Fabiana alleva tuttora rottweiler).
Inutile dire che sono tutte verissime.

L’igiene è importante
“Pronto?”
“E’ l’allevamento di rottweiler?”
“Sì, buongiorno.”
“I suoi cani hanno il pedicure?”

Se la coda non c’è più, di sicuro il sangue è blu
“Pronto?”
“Salve, telefono per i cuccioli, ne vorrei uno con la coda tagliata.”
“Non lo troverà da me, io le code non le taglio, inoltre è vietato.”
“Ah, ma quindi non sono puri?”

Sangue blu per occhi blu
“Pronto?”
“Buongiorno, i suoi cani hanno gli occhi azzurri?”
“Qualcuno sì, qualcuno no, come è normale negli hus…”
“Ah, no, io lo voglio puro, buongiorno”.
TUUU TUUU TUUU

Chilometri zero
“Pronto?”
“Buongiorno, parlo con l’allevamento xxx?” (che è sempre situato in Piemonte)
“No, è l’allevamento yyy…”
“Ma in provincia di Torino?”
“No, Cuneo.”
“Ah, no, troppo lontano.”

“Pronto?”
“Buongiorno, può dirmi dov’è il suo allevamento?”
“Ad Altare, in provincia di Savona…”
“Ah, sì sì, lo so dov’è. Peccato, è  troppo lontano,  io sto ad Albisola…”
(distanza Albisola-Altare: 25 km)

Non sente ragioni… o non sente e basta?
“Pronto?”
“Buongiorno, io chiamo perché vorrei un cucciolo di rottweiler, ma può anche farmelo senza pedigree, tanto non devo andare a fare le mostre.”
“Guardi, io per principio non faccio cucciolate senza pedigree, e poi non si può fare che un solo cucciolo non lo abbia, a meno di non ometterne la denuncia di nascita. Inoltre il pedigree è ben più che un pezzo di carta che serve ad andare in esposizione, è importantissimo. E poi, tra farlo e non farlo non c’è una grande differenza di costo, quindi se lo dice per risparmiare sappia che chi le propone prezzi molto diversi è un truffatore.”
“Sì, lo so, io ho già un altro cane con pedigree, però per questo non mi serve, non voglio fare le mostre. Allora, me lo può fare senza pedigree?”

Poca scelta
“Pronto?”
“Buongiorno, è l’allevamento dei lasky?”
“Ehm… più o meno, sì. Siberian husky”
“Ah, sì, sì… io vorrei un dalmata, ce l’ha?”
“Direi proprio di no, visto che allevo husky…”
“Ah. E un bigolo?”
“No, guardi… io ho solo siberian husky!”
(in tono indignato) “E che allevamento del c…o sarebbe, con una razza sola?”
TUUU TUUU TUUUU

Sistema di allarme
“Pronto?”
“Buongiorno, è l’allevamento di rottweiler?”
“Sì, mi dica.”
“Vorrei comprare quella cucciola che le è rimasta perché io sto fuori tutto il giorno e mi serve un cane che faccia la guardia alla casa.”

“Pronto?”
“Buongiorno, è l’allevamento di husky?”
“Sì, mi dica”
“Ma la fanno la guardia?”
“No, guardi, proprio no… gli husky sono cani estremamente socievoli, fanno le feste anche ai ladri”
“Ma che cani di merda!”
TUUU TUU TUUUU (però il telefono in faccia, stavolta, gliel’ho sbattuto io).

Lavorare per la gloria
“Pronto?”
“Sì, pronto, è l’allevamento di rottweiler?”
“Sì, mi dica.”
“Volevo sapere se i cuccioli li vendete o li regalate.”
“!!! …ovviamente li vendo!”
“Ah… ma avevo letto che siete un allevamento privato.”

“Pronto?”
“Buongiorno, ce l’avrebbe un cucciolo a poco prezzo, anche difettato?”
“………………….”

Tutto e subito
“Pronto?”
“Allevamento?” (Proprio così, senza neanche buongiorno, solo una parola)
“Sì, chi parla?”
(Scocciato) “sono UNA PERSONA che sta cercando un cucciolo. Voi avete cuccioli a disponibilità immediata?”
“No, guardi, io non vendo cuccioli a chi me li chiede subito disponibili e basta, se è interessato deve venire qui a fare un coll…”
TUU TUU TUU TUU

“Pronto?”
“Buongiorno, ne ha di cuccioli?”
“Sì, ho una cucciolata figlia di…”
(manco mi sta a sentire) “Sono pronti per sabato?”
“No, hanno solo un mese e mezzo, li tengo ancora minimo due settimane. E comunque prima di venderli devo conoscere la persona interessata, fare un colloq…”
“Ah, no, mi serviva per sabato, arrivederci”.

“Pronto?”
“Buongiorno, quanto costa un cucciolo?”
“Ehm… scusi, prima di parlare di prezzi vorrei sapere qualcosa di lei, incontrarla, capire se è la persona giusta per un husk…”
TUUU TUUU TUUU

Uno vale l’altro
“Pronto?”
“Salve, è l’allevamento di pitbull?”
“No, io allevo rottweiler.”
“Ah, beh, sì, intendevo quelli, tanto è lo stesso.”

“Pronto?”
“Buongiorno, vorrei un cucciolo di coso… quel cane con gli occhi azzurri… il mammaluth!”
“No, guardi, sono i siberian husky che possono avere gli occhi azzurri. Credo che lei cerchi un alaskan malamute, e loro hanno solo gli occhi marrone”.
“Ah, vabbe’, quel che è. Ce li ha sti cuccioli o no?”

Business sicuro
“Pronto?”
“Buongiorno, io sto cercando una femmina di rottweiler che però sia già grande, ne ha di 8-9 mesi?”
“No, ma come mai le interessa di quell’età?”
“Perché così è già pronta per accoppiarsi dato che io voglio farla figliare.”

 

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo








×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico